Con un litro di benzina mi compro un pezzo di Abissinia

Prendo spunto da un articolo sull’ultimo numero di Automobilismo. Il prezzo, salatissimo, dei carburanti in Italia dipende per la maggior parte dalle tasse, che tra IVA e accise varie pesano per oltre il 60% del prezzo finale.

Le accise sui carburanti che noi cittadini paghiamo sono inique, spropositate e in alcuni casi addirittura non più giustificabili: infatti, in regime di emergenza, a partire dal 1935, i vari governi che si sono succeduti hanno deciso aumenti delle accise per far fronte a situazioni contingenti. Nel 1935, per la guerra di Abissinia, il regime fascista stabilì il primo di questi aggravi, che di fatto non fu mai abolito. Di fatto continuiamo a pagare anche per la crisi di Suez del 1956, per il disastro del Vajont del 1963, per l’alluvione di Firenze del 1966, ma anche per i terremoti del Belice (’68), del Friuli (’76) e dell’Irpinia (’80); si paga ancora per la missione in Libano, non quella attuale, ma quella del 1983, e per quella in Bosnia del 1995. In totale i contributi di “emergenza” valgono circa 0,25 € sul prezzo totale; come dire che la nostra benzina potrebbe costare poco più di un euro al litro, rendendola una delle meno costose d’Europa.

E per un paese, come l’italia, che muove merci e persone quasi esclusivamente su gomma sarebbe un risparmio di molti milioni di euro all’anno.

2 thoughts on “Con un litro di benzina mi compro un pezzo di Abissinia

  1. Tiziano scrive:

    E le accise sarebbero anche (ANCHE) il meno, della vergogna. La VERA vergogna è la mafia che il “Vajont” ha seminato e concimato da 44 anni. Per averlo descritto, documentato e COMMENTATO, sono stato “oscurato” e querelato.
    Tiziano Dal Farra, tiziano@vajont.org

  2. pionse scrive:

    hai tutta la mia solidarietà

    grazie per la visita

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: