Vendite e fatturato record per Porsche

CS Porsche Italia

Stoccarda. Nello scorso esercizio 2006/07, conclusosi il 31 luglio scorso, la Dr. Ing. h.c. F. Porsche AG, Stuttgart, ha stabilito nuovi record di vendita e di fatturato nonostante il rinnovamento che ha interessato la serie Cayenne. Come lo scorso 11 settembre ha annunciato la casa automobilistica all’International Motor Show (IAA) di Francoforte, le cifre provvisorie indicano un aumento nelle vendite del Gruppo Porsche che raggiunge le 97.515 vetture (anno precedente: 96.794 unità). Un aumento, quindi, dello 0,7 percento accompagnato da un aumento contemporaneo pari al 3,4 percento del fatturato, che ha raggiunto i 7,4 miliardi di euro. L’anno precedente, escluso il fatturato della CTS Car Top Systems GmbH, il fatturato del Gruppo si era fermato a 7.1 miliardi di euro. Il principale motore di questa crescita è stato l’ulteriore ampliamento della gamma di prodotti.

 

Con una crescita dell’8,8 percento, vale a dire 37.415 vetture vendute contro le 34.386 dell’anno precedente, la 911 ha stabilito il proprio record, confermandosi così la linea modello più fortunata del Gruppo nell’anno in esame. Le 911 GT3 e 911 Targa hanno contribuito a questo successo come, del resto, la nuova 911 Turbo che ha raggiunto il suo primo anno fiscale completo sul mercato.

 

Anche Ia progressione della SUV sportiva Cayenne è stata particolarmente gratificante, considerando il rinnovamento del modello avvenuto durante lo scorso anno fiscale. Mentre la produzione della prima generazione è stata sospesa nel novembre 2006, il lancio della nuova Cayenne è iniziato alla fine di febbraio 2007. Sebbene per ben tre mesi la vettura non sia stata disponibile (ferma ad un venduto di 33.943 unità) le vendite complessive corrispondono con buona approssimazione a quelle dell’anno scorso (34.134 vetture). Ciò dimostra la straordinaria risposta che la Cayenne ha ricevuto dal pubblico.

 

Nel segmento fortemente concorrenziale delle roadster, che in alcuni mercati ha visto precipitare le vendite, la serie Boxster ha tenuto la sua posizione. La Cayman è riuscita a compensare in modo significativo il declino della Boxster, sebbene le unità vendute siano 26.146 contro le 27.906 dell’anno precedente. Le vendite Porsche hanno compreso anche due modelli di RS Spyder: nel 2006, infatti, il gruppo ha deciso di mettere a disposizione anche di altri team clienti questa vettura da corsa da un milione di euro concepita per la serie American LMP2.

 

Il rinnovato aumento delle vendite nell’anno in esame è stato raggiunto a dispetto della concorrenza agguerrita sui mercati internazionali, che ha mostrato sviluppi diversi. Il costruttore delle blasonate vetture sportive, ad esempio, ha visto calare le proprie vendite in Nordamerica del 10.3 percento, fino a 33.756 vetture contro le 37.431 vendute nel corso dell’anno precedente. Ciononostante, Porsche ha mantenuto ferma la propria politica contraria agli sconti. In Germania le vendite del gruppo sono aumentate del 2.8 percento fino a raggiungere 14.314 vetture (anno precedente: 13.921). Fuori dei due mercati principali, il gruppo di Stoccarda ha visto un aumento delle vendite del 9,2 percento, fino a raggiungere le 49.625 unità (anno precedente: 45.442). Questa spinta al rialzo è stata alimentata principalmente dai due nuovi mercati: Cina e Russia.

 

La produzione complessiva è stata di 101.844 vetture, molto vicina alle 102.602 dell’anno precedente. Dalla linea di produzione di Stuttgart-Zuffenhausen sono usciti 38.959 modelli 911, vale a dire il 6,7 percento in più dell’anno precedente. La serie Boxster/Cayman che, a causa della forte domanda di 911, è stata assemblata solamente in Finlandia, ha totalizzato 26.712 unità rispetto alle 30.680 unità prodotte nell’anno precedente. L’impianto di Lipsia ha prodotto 36.169 modelli Cayenne, corrispondente ad un aumento del 3.0 percento. Porsche ha prodotto anche quattro vetture da corsa LMP2.

 

Esaminando l’anno fiscale in corso 2007/08, Porsche si attende di uguagliare i record fissati nell’anno precedente, nonostante la guerra degli sconti in atto sui mercati più importanti. I fattori chiave per il successo del gruppo saranno l’espansione della rete di vendita in nuovi mercati e l’ampliamento della gamma di prodotti che includerà la 911 GT2 e la Cayenne GTS. In ogni caso, Porsche non prevede altri passi significativi per la crescita fino al lancio sul mercato, previsto nel 2009, della Gran Turismo Panamera, quattro porte e quattro posti. Come annunciato da Porsche, fino ad allora il progresso del gruppo sarà segnato dal consolidamento delle posizioni ad alto livello.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: